Tinture Naturali FaiDaTe

26 Feb

Qualche giorno fa ho raccolto un po' di fiori in giro, gialli e viola. Quelli gialli li ho identificati come "tarassaco", "dente di leone" o "soffione"

Quelli viola non li ho identificati…ma poco importa,
non servono a nulla!
almeno per ciò che riguarda la tintura.

Ho poi acquistato due pentoloni in acciaio inox, un pentolino sempre in acciaio, due mestoli di legno e due coperchi, tutte stoviglie da dedicare esclusivamente alla lana.
Ho pesato, bollito e filtrato i fiori.
Ho poi mordenzato della lana sarda con poco meno del 10% di allume e 5% di cremor tartaro.
Poi ho proceduto all'esperimento di tintura.
Ecco i risultati:
Da sinistra verso destra
lana in bagno di colore di tarassaco (50grammi lana, 50 grammi fiori di tarassaco)
lana bagno di colore fiori viola non meglio identificati (12 grammi lana 12 grammi fiori)
lana naturale.

tarassaco

No, non ho sbagliato, sono tre colori di lana diversi, o meglio dovrebbero esserlo. Il tarassaco ha colorato sufficientemente. Gli altri fiori NULLA! o quasi….
Pazienza.
La colorazione che ha dato il tarassaco è un giallo chiaro. Non mi piace e non saprei come usarlo, ma non è andato sprecato.
Insieme alla lana che non si è colorata di viola ha fatto un'altra fine, molto buona questa volta. Quale?
Lo scoprirete nelle prossime puntate!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: